lazzari

Manuel Lazzari e il ritorno nella “sua” Ferrara…

La sfida con la Spal in programma domenica non sarà una partita come le altre per Manuel Lazzari. 5 anni e 182 partite (dalla Lega Pro alla Serie A) non si dimenticano facilmente, anzi. Per l’esterno destro quello al “Paolo Mazza” di Ferrara sarà a tutti gli effetti un vero e proprio “ritorno a casa”.

NON UNA SFIDA QUALUNQUE…

Difficile immaginare cosa passerà nella testa di Manuel Lazzari al fischio di inizio (fissato per Domenica alle ore 15, ndr). Quella tra Spal e Lazio sarà anche la sfida tra due allenatori significativi per la carriera del nativo di Valdagno. Da una parte Leonardo Semplici, capace di farlo crescere e affermare come uno dei migliori esterni del campionato italiano. Dall’altro Simone Inzaghi, colui che lo ha fortemente voluto a Roma e che (stando a quanto riferito da “Il Messaggero”) con una telefonata riuscì a sciogliere le sue ultime riserve e convincerlo ad abbracciare il progetto biancoceleste. Una trattativa lunga ed estenuante quella tra le due società, ma alla fine il buon Manuel ha deciso di accettare la corte biancoceleste. Il ritorno nella “sua” Ferrara e l’esordio europeo dietro l’angolo (CFR Cluj-S.S. Lazio in programma Giovedi 19, ndr). Giorni intensi (ed emozionanti).

Manuel Lazzari in uno scontro con il romanista Justin Kluivert. Il primo derby della sua carriera biancoceleste…

La prima pagina del quotidiano “La Nuova Ferrara” è eloquente. “Lazzari sfida la Spal. Emozione Unica”. Difficile aggiungere altro, in effetti.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: